L’Agenzia delle Entrate ha  chiarito, con la Risoluzione n° 112/E, che la polizza assicurativa stipulata dai professionisti che appongono il visto di conformità sulle dichiarazioni Iva, anche al fine di consentire il rimborso dell’eccedenza a credito, deve essere adeguata al numero dei contribuenti assistiti, dei visti di conformità, delle asseverazioni e delle certificazioni tributarie, ma non anche all’ammontare del credito chiesto a rimborso (Risoluzione Agenzia delle Entrate n° 112/E del 06.12.2016).

risoluzione-112_e-del-06-12-2016